24 dicembre 2014

Ragion di Stato con Luca Argentero, Saadet Aksoy e Anna Foglietta in onda il 12 e 13 gennaio

Il suo nome in codice è Rosso. La sua missione: salvare un ufficiale dell'Aise rapito dai talebani in Afghanistan. Al suo fianco, Stella (Anna Foglietta), soldatessa gay e figlia di un generale. Sulla sua strada, Rania (Saadet Aksoy), moglie di un signore della guerra libanese e madre di una bambina malata. Luca Argentero interpreta un agente dei servizi segreti militari (l'Aise) nella miniserie prodotta da Cattleya e diretta da Marco Pontecorvo.

Ragion di Stato, ha spiegato Pontecorvo al RomaFictionFest, «è una spy story che si intreccia con una storia d'amore, ma anche un action movie sul traffico illegale d'armi, dove il tema della sicurezza nei teatri di guerra di Afghanistan e Libano va a braccetto con il melò, un carattere che per un prodotto di Raiuno è sempre un motivo importante e trainante rispetto alla storia. Si è cercato di trovare un bilanciamento tra generi che hanno ritmi completamente diversi».

La miniserie, girata un anno fa tra Roma e la Tunisia, andrà in onda lunedì 12 e martedì 13 gennaio su Raiuno. Lo rivela RBcasting. Soggetto e sceneggiatura di Laura Ippoliti e Andrea Purgatori. Nel cast anche Giorgio Colangeli (nel ruolo del direttore dell'Aise), Ninni Bruschetta (il vicedirettore), Olivier Loustau (il marito di Rania),  Elettra Rossiello (la figlia di Rania) e Maurizio Marchetti (il Primo ministro).

Articolo di RBcasting - Scheda e foto - Luca Argentero in una foto dal set

0 commenti:

Posta un commento